Polaris n.23 – Per un ambientalismo futurista

12,50

Ambientalismo, ecologismo e nuove politiche industriali vengono inquadrati da un punto di vista avanguardista e futurista, prendendo le distanze dalle narrazioni puerili e telluriche più in voga.

Tra gli approfondimenti: Comunità e Natura, andare oltre Greta Thunberg, ecotasse e industria sostenibile.

Descrizione

Sommario

Identità e sostenibilità – Il patrimonio dei parchi nazionali – di Marco Zenesini

L’Ecological Economics – In opposizione alla logica globalista – di Antonio Bovo

Comunità e Natura – Quando il sangue e il suolo sono in armonia – di Carlo Bonney

Quell’autarchia tanto bistrattata – Come l’Italia ridusse gli sprechi e avviò produzione e inventiva – di Maria Giovanna Depalma

Lo scoutismo, valori ecologici e tradizionali – a cura della Redazione

Metti Greta nel motore – Le ecotasse non ridurranno l’inquinamento ma finanzieranno la ristrutturazione – di Orientamenti & Ricerca

Una politica industriale durevole – Le imprese agroalimentari italiane e il regno della sostenibilità – di Gian Piero Joime

Nulla si distrugge – La politica del Fascismo su recupero e riciclaggio – di Giuseppe Spezzaferro

La saggezza dalle Colline Nere – di Andrea Purgatorio

Attorno al vecchio tiglio – L’agroforesta come proposta di agricoltura sostenibile – di Marco Stella

L’ecologia vissuta – Avventurieri dei tempi moderni – a cura della Redazione

In calore – Riscaldamento globale: c’è o non c’è? – a cura della Redazione

Profetessa tellurica – Tra psicologia di massa e nuova religiosità – a cura della Redazione

Un futuro da Rivoluzione Conservatrice – Le manipolazioni via Greta: negare o cambiare atteggiamento? – di Marco Malaguti

Per un ambientalismo ardito –  Né Greta né Trump, una terza posizione – di Sergio Bisaccia

«Non venite a rompermi le scatole con il clima!» – Il pensiero consumista dietro l’ecologia – di Halvard Mabire